Regina di quadri
eBook - ePub

Regina di quadri

Vita e passioni di Palma Bucarelli

Rachele Ferrario

  1. 352 pages
  2. Italian
  3. ePUB (adapté aux mobiles)
  4. Disponible sur iOS et Android
eBook - ePub

Regina di quadri

Vita e passioni di Palma Bucarelli

Rachele Ferrario

DĂ©tails du livre
Aperçu du livre
Table des matiĂšres
Citations

À propos de ce livre

Donna di grande fascino e carattere, occhi color ghiaccio e capelli pettinati alla Greta Garbo, amante del bello in tutte le sue forme, dalle sublimi espressioni dell'arte, al design, all'alta sartoria, Palma Bucarelli ha attraversato il Novecento lasciando un'impronta indelebile nel panorama artistico italiano. Nominata nel 1933, a soli ventitré anni, ispettrice della Galleria Borghese, dimostra fin dal principio il suo spirito determinato: quando Mussolini convoca tutti i soprintendenti d'Italia, lei non si presenta, e difenderà questa posizione indipendente per tutti gli anni del regime.

Il coraggio, certo, non le manca: ai primi bombardamenti alleati sulla capitale, si impegna a portare in salvo il patrimonio della Galleria nazionale d'arte moderna, di cui Ú diventata funzionario con mansioni direttive, prima a Caprarola e poi, ottenuta la protezione di Pio XII, a Castel Sant'Angelo, mettendo preziosissime opere al riparo dai saccheggi nazisti. Il secondo no a Mussolini lo dice quando la RSI chiama i suoi a raccolta: resta senza stipendio, collabora con la Resistenza distribuendo in bicicletta il foglio clandestino «L'azione», e continua a proteggere la «sua» Galleria.

Finita la guerra, Palma si deve ora confrontare con una società conservatrice e culturalmente arretrata. In quanto donna, fatica a imporre le proprie decisioni e spesso riceve sconsolanti risposte dallo Stato: quando le si offre la possibilità di acquistare il capolavoro di Boccioni La città che sale, opera simbolo del futurismo (oggi al MOMA di New York), il ministero della Pubblica istruzione blocca la trattativa, facendole sapere che non «ci sono soldi da buttare in stupidaggini». Ma anche qualche artista sembra non riconoscerle il suo intuito e la sua competenza: DeChirico la accusa di organizzare mostre sulle «astrattisticherie» di Kandinskij; Guttuso, con l'appoggio di Togliatti, la attacca perché predilige i pittori astratti. E quando espone le scatolette di Manzoni con la Merda d'artista, non manca un'interrogazione parlamentare.

Tuttavia Palma non si perde d'animo: frequenta i piĂč geniali e innovativi artisti italiani, li sostiene, allestisce mostre impensabili in quegli anni (come l'esposizione dei sacchi di Burri), porta dall'America Pollock e Rothko, apre a Schifano, Pascali e ai giovani artisti di Piazza del Popolo, influenza le commissioni della Biennale di Venezia, e riesce a farsi regalare alcune opere che oggi rappresentano la ricchezza della collezione permanente della Galleria.

Per tutta la sua lunga vita potrĂ  contare sull'appoggio dei suoi amici e corteggiatori, dai giornalisti Paolo Monelli, che sposerĂ  negli anni Sessanta, e Vittorio Gorresio, amico di gioventĂč e da sempre innamorato di lei, a Giulio Carlo Argan, il compagno di universitĂ  che scoprirĂ  di amare negli anni professionalmente piĂč difficili.

Pioniera nell'arte e nella vita, donna libera in un mondo che alle donne lasciava poco spazio, Palma Bucarelli ha contribuito a imporre nel nostro paese l'idea moderna di museo, e ha rappresentato un modello unico di emancipazione femminile.

Foire aux questions

Comment puis-je résilier mon abonnement ?
Il vous suffit de vous rendre dans la section compte dans paramĂštres et de cliquer sur « RĂ©silier l’abonnement ». C’est aussi simple que cela ! Une fois que vous aurez rĂ©siliĂ© votre abonnement, il restera actif pour le reste de la pĂ©riode pour laquelle vous avez payĂ©. DĂ©couvrez-en plus ici.
Puis-je / comment puis-je télécharger des livres ?
Pour le moment, tous nos livres en format ePub adaptĂ©s aux mobiles peuvent ĂȘtre tĂ©lĂ©chargĂ©s via l’application. La plupart de nos PDF sont Ă©galement disponibles en tĂ©lĂ©chargement et les autres seront tĂ©lĂ©chargeables trĂšs prochainement. DĂ©couvrez-en plus ici.
Quelle est la différence entre les formules tarifaires ?
Les deux abonnements vous donnent un accĂšs complet Ă  la bibliothĂšque et Ă  toutes les fonctionnalitĂ©s de Perlego. Les seules diffĂ©rences sont les tarifs ainsi que la pĂ©riode d’abonnement : avec l’abonnement annuel, vous Ă©conomiserez environ 30 % par rapport Ă  12 mois d’abonnement mensuel.
Qu’est-ce que Perlego ?
Nous sommes un service d’abonnement Ă  des ouvrages universitaires en ligne, oĂč vous pouvez accĂ©der Ă  toute une bibliothĂšque pour un prix infĂ©rieur Ă  celui d’un seul livre par mois. Avec plus d’un million de livres sur plus de 1 000 sujets, nous avons ce qu’il vous faut ! DĂ©couvrez-en plus ici.
Prenez-vous en charge la synthÚse vocale ?
Recherchez le symbole Écouter sur votre prochain livre pour voir si vous pouvez l’écouter. L’outil Écouter lit le texte Ă  haute voix pour vous, en surlignant le passage qui est en cours de lecture. Vous pouvez le mettre sur pause, l’accĂ©lĂ©rer ou le ralentir. DĂ©couvrez-en plus ici.
Est-ce que Regina di quadri est un PDF/ePUB en ligne ?
Oui, vous pouvez accĂ©der Ă  Regina di quadri par Rachele Ferrario en format PDF et/ou ePUB ainsi qu’à d’autres livres populaires dans Arte et Biografie in ambito artistico. Nous disposons de plus d’un million d’ouvrages Ă  dĂ©couvrir dans notre catalogue.

Informations

Éditeur
Mondadori
Année
2018
ISBN
9788852088933

NOTE

1. Carla Pilolli, Gli uomini che mi corteggiavano erano sempre a mia disposizione. Le donne difendono le donne: la parola a Palma Bucarelli, in «Gente», 7 aprile 1975, pp. 94-97.

Premessa

1. Archivio Bucarelli, lettera di Monelli a Bottai, 22 giugno 1937, in Lorenzo Cantatore, Palma e sangue freddo, in Palma Bucarelli, 1944. Cronaca di sei mesi, Roma, De Luca, 1997, pp. XXV-XXVI, n. 4.

I. La «Divina» dell’arte

1. Francobaldo Chiocci, La regina di quadri e di cuori, in «Il Giornale», 13 settembre 1997.
2. Le notizie relative alla storia della famiglia Bucarelli e della stessa Palma sono riportate nei documenti lasciati da Palma Bucarelli all’Archivio centrale dello Stato (ACS), Roma, Fondo Bucarelli, buste nn. 85, 94, e mi sono state gentilmente fornite dagli eredi Bucarelli, in particolare Anna, la sorella, Angelo Bucarelli, il nipote di Palma, e Barbara Lazzarini, la figlia di Anna.
3. Ester Loteta Clori era nata a Messina il 21 maggio 1889, ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 85.
4. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 85; il particolare del vestito Ăš raccontato dalla Bucarelli in Barbara Tosi, Arte e moda un solo piacere, in «Il Giornale d’Italia», Roma, 1985.
5. Ela Caroli, Palma Bucarelli. Una vita tra arte e polemiche, in «l’Unità», 26 marzo 1995.
6. Carlo Bertelli, Addio a Palma Bucarelli, la grande signora dell’arte italiana, in «Corriere della Sera», 26 luglio 1998; in realtĂ  la definizione Ăš dello stesso Savinio e viene usata molte volte nella descrizione di quel ritratto dalla stessa Bucarelli.
7. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 61, Palma Bucarelli a Freddi, senza data.
8. Carla Pilolli, Gli uomini che mi corteggiavano erano sempre a mia disposizione. Le donne difendono le donne: la parola a Palma Bucarelli, in «Gente», 7 aprile 1975, pp. 94-97.
9. Il padre era nato in Calabria – a Gerace Marina, vicino a Locri – il 4 febbraio 1888. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 85.
10. Indro Montanelli, Tali e quali, Milano, Longanesi, 1952.
11. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 94, lettera di Palma Bucarelli a Loreto di Bona, Studio Araldico Genealogico, Roma, 21 dicembre 1983.
12. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 85.
13. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 85, attestato del 10 agosto 1917.
14. Archivio bioiconografico GNAM, cartella 52, 1954, Palma Bucarelli, in «Italia domanda», 1954.
15. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 85, entrambi i libri vennero pubblicati nel 1932.
16. ACS, Fondo Bucarelli, buste nn. 85, 107 (appunti manoscritti su carta intestata Galleria Borghese).
17. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 85.
18. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 85, carte personali, lettera dattiloscritta di Giuseppe Bucarelli al ministero dell’Interno, dir. gen. del Personale, Roma, 29 novembre 1946.
19. ACS, Roma, Fondo Bucarelli, busta n. 85, carte personali di carriera, lettera dattiloscritta del viceprefetto vicario della Provincia di Roma al prefetto capo del Personale del ministero dell’Interno di Roma, Venezia, 15 maggio 1950; stato di servizio dott. Giuseppe Bucarelli, documento dattiloscritto; bollettino ufficiale, 21 settembre 1920.
20. Elisabetta Muritti, La dogaressa. Elle incontra Palma Bucarelli, in «Elle», 1° dicembre 1997.
21. Ela Caroli, Palma Bucarelli. Una vita tra arte e polemiche, in «l’Unità», 26 marzo 1995.
22. ACS, Fondo Bucarelli, minuta manoscritta di Palma Bucarelli a Vittorio Gorresio, carnevale 1932, in Lorenzo Cantatore, Essere in pieno nel mondo. Appunti per una biografia di Palma Bucarelli, in Mariastella Margozzi (a cura di), Palma Bucarelli. Il Museo come Avanguardia, Milano, Electa, 2009, pp. 189-190.
23. Ibid.
24. Palma Bucarelli, Salviati, in «Capitolium», maggio-giugno 1933.
25. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 11, dove sono custoditi i suoi taccuini.
26. Francobaldo Chiocci, La regina di quadri e di cuori, in «Il Giornale», 13 settembre 1997; Giampiero Mughini, Che belle le ragazze di via Margutta, Milano, Mondadori, 2004, p. 130.
27. Testimonianza all’autrice (TA) di Anna Bucarelli, Roma, 25 giugno 2009.
28. ACS, Fondo Bucarelli, minuta manoscritta di Palma Bucarelli a Vittorio Gorresio, primavera 1932, in Lorenzo Cantatore, Essere in pieno nel mondo. Appunti per una biografia di Palma Bucarelli, in Mariastella Margozzi (a cura di), Palma Bucarelli. Il Museo come Avanguardia, cit., p. 190.
29. Ibid.
30. TA di Anna Bucarelli, Roma, 25 giugno 2009.
31. ACS, Fondo Bucarelli, busta n. 11.
32. Per le opere della collezione di Cesare Brandi cfr. Lucia Fornari Schianchi e Anna Maria Guiducci (a cura di), La passione e l’arte. Cesare Brandi e Luigi Magnani collezionisti, Torino, Umberto Allemandi & C., 2006; su Brandi cfr. Maria Ida Catalano, Lungo il cammino. Cesare Brandi 1933-43, Siena, Protagon Editori Toscani, 2007; su Brandi e Bucarelli cfr. Francesca Valentini, Brandi-Bucarelli: tracce per un rapporto, in Mariastella Margozzi (a ...

Table des matiĂšres

  1. Copertina
  2. Frontespizio
  3. PREFAZIONE
  4. REGINA DI QUADRI
  5. PREMESSA
  6. I. LA «DIVINA» DELL’ARTE
  7. II. I CAPOLAVORI NASCOSTI SOTTO CASTEL SANT’ANGELO
  8. III. IL DIARIO DI GUERRA
  9. IV. L’ARTE NUOVA
  10. V. «LA GALLERIA SONO IO»
  11. VI. LE GRANDI MOSTRE
  12. VII. LA STAGIONE DELLE POLEMICHE
  13. VIII. IL DECLINO E L’EREDITÀ
  14. QUEL CHE RESTA DI PALMA BUCARELLI
  15. NOTE
  16. BIBLIOGRAFIA
  17. RINGRAZIAMENTI
  18. FONTI ICONOGRAFICHE
  19. Inserto fotografico
  20. Copyright